Benvenuto, Ospite
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3

ARGOMENTO: il plagio

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170104

  • redd1
  • Avatar di redd1
  • OFFLINE
  • Expert Boarder
  • Messaggi: 95
  • Karma: 0
Questa riflessione nasce da un paio di forum su cui ho scritto in questi giorni
(in cui alcuni giocolieri erano accusati di copiare Gatto o Bramson)
e da alcune riflessioni che ho fatto con kasetta ed i miei soci..

Comincio con un paio di ipotesi: il giocoliere puramente tecnico è per me chi si preoccupa solo dei trick, diverso è l'artista. l'artista è qualcuno che si preoccupa anche del personaggio, dei vestiti, della musica, della sequenza dei trick, del viso, di come si muove, di una eventuale scenografia, ... ed in quest'ottica il suo spettacolo è un'opera d'arte, costruito sulla musica, senza margini d'errore.
non tutti gli artisti sono buoni giocolieri tecnici.
Per intenderci Bliss è un artista, Garfield un giocoliere tecnico, Gatto un bravo artista ed il giocoliere tecnico migliore, Kee un grandissimo artista ed un ottimo giocoliere tecnico - (in my opinion).

I giocolieri tecnici si migliorano continuamente (o ci provano) e per far ciò si ispirano ad altri, spesso a quelli più bravi di loro, e cercano di rifare i loro trick migliori e le loro sequenze, per migliorarsi, in una sorte di omaggio, con il risultato di migliorare la giocoleria tutta!

Gli artisti creano. E le loro opere sono l'insieme di quanto ho elencato - un tutt'uno.
Si ispirano l'uno all'altro, inevitabilmente, ma non prendono mai dall'altro che o i colori, o un'idea, o una musica, ma mai tutt'insieme.

La mia tesi è questa.
Non si può accusar di plagio un giocoliere tecnico e si può accusar di plagio un artista solo se riprende ampi scorci di uno spettacolo di un'altro artista.
(vorrei aggiungere che non reputo plagio se qualcuno esplicitamente dice: ciò che vedrete è ispirato a...).

cosa ne pensate??
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170118

  • Kasetta
  • Avatar di Kasetta
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2843
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Ecco vedi redd1 perché mi arrabbio su Piazza?

È un topic interessantissimo! E già 30 persone l'hanno letto eppure manco una replica... Mentre i giokini su Piazza hanno 15-20 interventi al giorno!

Non me piace st'andazzo!
Tale è la forza del vero che, come il bene, è diffusivo di sé. [Umberto Eco - Il nome della rosa]

memento Gaudere semper
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170125

  • Lestat
  • Avatar di Lestat
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 230
  • Karma: 0
Sono abbastanza d'accordo,comunque secondo me una sequenza di giochi tecnici uguali non è un omaggio è comunque un plaggio, stessa cosa per la coreografia una cosa è prendere un passo,una cosa prendere una sequenza...
Poi vi sono alcuni giochi proprio tipici di alcuni giocolieri,per esempio: giocolare con i cerchi grandi mentre ci fai passare un aereoplano radiocomandato,la verticale con la palla tra nuca e collo con discesa in coccodrillo che stanno al confine tra il plaggio o l'omaggio.
Alla fine dipende molto dall'artista/giocoliere da come la prende lui,per carità magari imparando un gioco di un'altro giocoliere, magari dopo ti viene una bella ispirazione.

Poi diciamo le cose come stanno, l'essere umano impara imitando, dopo che ha copiato può evolvere. Perciò sia un gicoliere che un artista inizieranno imitando quelli che li hanno ispirati,dopo cercheranno di evolversi(si spera)
Addio addio è un bicchiere elevato al cielo d'Irlanda.....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170133

  • weapo
  • Avatar di weapo
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 173
  • Karma: 0
dunque, credo che il discorso sia un pò angusto, almeno dal mio punto di vista, perchè le sfaccettature sono molte e spesso personali.
A me ad esempio da fastidio rivedere in altri artisti espressioni, movimenti ecc ecc palesemente appartenenti ad altri, a meno che il tutto nn venga contestualizzato...
Non so credo sia un atteggiamente di rispetto...come giustamente dite, alla fine è nella natura umana imparare copiando, ma poi dovrebbe subentrare la natura artistica/professionale dell'elaborazione di tale studio (che cmq copiare una sequenza è !) e renderla quindi propria.
Per me ispirarsi è questo, ovvero quello che dovrebbe ispirarti dovrebbe farti crescere quindi una volta che hai (diciamo) ragiutno il tuo obbiettivo dovrebbe nascere quel distruggere l'ispirazione e rifarla secondo il tuo modo di esprimerti, a questo punto nasce l'ispirazione!
Non lo so, a me piace tantissimo mondot per esempio e ispirarmi a lui è x me imparare il suo approccio con le 3 paline, il suo modo di guardarle ecc ecc ma nn mi metterei mai a copiare i sui movimenti per portarli su un palco (magari ci riuscissi!!! :cry: :lol: ), non avrebbe senso!!Sarebbe un insulto a lui e a chi mi sta guardando (pur ipotizzando una uguaglianza max raggiungibile tra milioooni di anni!!).E' come seguire una corrente senza copiare chi ne ha dato origine!
ogni volta che con il dito punterai il cielo...altre tre dita punteranno te! ^_^
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170139

  • Lestat
  • Avatar di Lestat
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 230
  • Karma: 0
Forse mi sono espresso male, ma comuneu siamo d'accordo, cioè che volevo dire è che un singolo trick non è plaggio, ma una sequenza si. Non sono d'accordo sul copiare le sequenze sia di trick che di danza o di approccio.
Addio addio è un bicchiere elevato al cielo d'Irlanda.....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170157

  • Dante
  • Avatar di Dante
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 700
  • Karma: 0
Concordo, un conto è copiare spudoratamente una routine o parte di essa, un conto è invece prendere spunto dai "grandi" per poi reinterpretare il trick o i trick imparati formandosi un proprio stile. Spesso l'affannato tentativo di imitare un'artista di alto livello per aver un successo se non pari comunque molto vicino al suo, porta soltanto ad una ridicola copia venuta male, che magari può andar bene per un pubblico inesperto, ma non certo per chi è interno al settore. Inoltre credo che un minimo di "deontologia professionale" possa fare solo bene anche nel nostro campo... :idea: :)

:wink:
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170158

  • Fini
  • Avatar di Fini
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1509
  • Ringraziamenti ricevuti 5
  • Karma: 0
ripeto 1 cosa che avro scritto almeno 1000 volte su g.org...

io (per es) ho passato 1 periodo a copiare spudoratamente tutti i trick di busk.

questo mi ha fatto migliorare molto sia a livello tecnico sia a livello di stile (anche se ancora li' ho molto da migliorare)

1 volta acquisite molte tecniche nuove, mi sono staccato dalle sue invenzioni ed ho cominciato a inventarne di mie...

come si vedra' nel mio video (quando riusciro' a farlo....) è evidente che mi sono ispirato a lui... che ho seguito la sua scia...

ma quello era il tipo di diablo che + mi piaceva e pensai (e penso tutt'ora) che se non avessi cominciato a duplicare i suoi trick per poi capirne a pieno la logica, oggi non farei il tipo di diablo che faccio


pensai anche di fare 1 video intitolato "scroccando allegramente trick a busk"

qui non si sarebbe trattato di plagio malvagio, nel senso che gia' dal titolo si capiva che era totalmente farina del suo sacco, solo fatta da me x fini di critiche costruttive.

ovvio che se invece il plagio è "malvagio" (nn so come dire... inzomma... spero che mi abbiate capito) allora non è da accettare secondo me....


esempio:

se 1 giorghino mio amico mi dice: "faccio 1 video cn tutti i tuoi trick PALESANDOLO NEL TITOLO (addirittura)" allora nn ci vedo alcun problema..


cosa diversa è se mi vedessi il video di 1 perfetto sconosciuto che senza dir niente a nessuno fa' dei trick identici ai miei!
Voi ridete di me perche' sono diverso???
.
Io rido di voi perche' siete tutti uguali!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170184

  • Kasetta
  • Avatar di Kasetta
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2843
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Quindi secondo te Fini se, mettiamo, Stephan Sing facesse uno show identico a Kris Kremo dicendo nell'introduzione "signore e signori, questa sera vedrete uno splendido show, che però non è farina del mio sacco! Si tratta infatti dello show di un famoso giocoliere con un'esperienza quasi quarantennale alle spalle, Kris Kremo!" per te non farebbe una piega? Io lo troverei comunque triste, ovviamente lo troverei solo triste non grave, ma comunque triste!
Tale è la forza del vero che, come il bene, è diffusivo di sé. [Umberto Eco - Il nome della rosa]

memento Gaudere semper
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170187

  • Guge
  • Avatar di Guge
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 323
  • Karma: 0
Trasposizione della discussione sulla scena musicale (sempre di artisti si tratta e con molta più casistica in questo campo).
"signore e signori, questa sera vedrete uno splendido show, che però non è farina del mio sacco! Si tratta infatti dello show di un famoso giocoliere con un'esperienza quasi quarantennale alle spalle, Kris Kremo!"

Direi che questo è il caso delle cover band.
sequenza di giochi tecnici uguali

Direi che è il caso di un'artista che inserisce una singola cover all'interno di un'esibizione.

In tutti e due i casi, ha senso condannare a priori?
Oppure bisognerebbe contestualizzare ogni singolo caso?

Plagio è una parola grossa, avrebbe senso solo se chi ha creato il numero (trick o esibizione completa che sia) avesse copyrightato il numero stesso.
Altrimenti si tratta solo di "tristezza" e "poca fantasia/innovazione artistica" (e su questo condivido l'ultimo intervento di Kasetta).
I never was cool in school
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170189

  • Kasetta
  • Avatar di Kasetta
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 2843
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Beh ma una cover band è tale perché:

- non ha ambizioni di successo ma lo fa + per divertimento che per altro

- è ancora composta da gente giovane che prima di fare pezzi propri prova a vedere se è in grado di fare bene quelli altrui

quindi l'immagine si accosta poco ad uno Stephan Sing che invece è già giocoliere affermato!

Quindi tornando alla tua metafora: sarebbe più opportuno dire "pensate se all'inizio del suo concerto Ligabue dicesse: «Signore e signori questa sera sentirete solo brani di Vasco Rossi... Alba chiara... Colpa d'Alfredo... Vivere e tante altre!» sai che presa ammale per il pubblico? :)
Tale è la forza del vero che, come il bene, è diffusivo di sé. [Umberto Eco - Il nome della rosa]

memento Gaudere semper
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170191

  • Sezo
  • Avatar di Sezo
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 335
  • Karma: 0
Ultimamente seguo poco il forum, quindi non sono stato dietro alla nascita di questa discussione.
Metto brevemente la mia opinione.

Ai fini di un allenamento personale ci sta tutto copiare i trick di qualcuno, routine e quant'altro.
Qualora si esegue uno spettacolo in pubblico, si fa un video o qualsiasi altra cosa, a mio avviso finchè si riprendono determinati trick tecnici anche più di uno legati tra loro è ok, certo se l'intera routine è uguale allora il plagio ci sta (a meno che non si una esibizione atta proprio a rendere omaggio). Esempio se spunta fuori un giocoliere X con lo stesso stile di Stefan Sing, in un contesto scenografico simile, esegue 4/5 trick anche consecutivi di Sing all'interno di una routine a parte creata da X, per me non è considerato plagio. Certo se in uno spettacolo la metà dei trick sono identici allora già il naso si storce...

Lo stile nel giocare in ognuno di noi è diverso ma inesorabilmente è ovvio che più giocolieri possano essere ricondotti ad uno stesso stile.


Magari quello che ho scritto nn c'azzecca nulla ma perdonatemi mi toccano 7 ore di treno ora :D quindi preparo le cose in fretta. Ciao ciao
"I periodi finiscono, come cambiano le stagioni. Semplicemente. E' una cosa su cui la volontà individuale non ha nessun potere. Viceversa, si ha la possibilità , fino a quando verrà quel giorno, di godere di ogni momento."
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170194

  • Lestat
  • Avatar di Lestat
  • OFFLINE
  • Gold Boarder
  • Messaggi: 230
  • Karma: 0
Tralasciando che negli spettacoli questa copia di ricopiare paro paro un giocoliere è assai comune sia nel circo tradizionale(migliardi di kriss kremo ora popolano le piste dei circhi),sia nel circo moderno molto spesso sopratutto negli spettacoli di gruppo ci sono riedizioni di sequenze.

Questo mi riporta all'uiltima conventio europea,tutte le sere spettacoli è molto spesso vi erano sequenze identiche tra giocolieri di vari sere. La cosa lo vista sopratutto sulle 3 palline e sul diablo.
O anche solo nelle atmosfere,purtroppo per contraposizione di giocolieri che fanno ridere e sono sempre allegri e pimpanti,quando si va alle conventio sembra che giocolare sia sempre uno sforzo che ti deve distruggere l'anima
Addio addio è un bicchiere elevato al cielo d'Irlanda.....
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170195

  • Sid
  • Avatar di Sid
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 647
  • Ringraziamenti ricevuti 1
  • Karma: 0
Sono d'accordo con la definizione di artista. Ma proprio perkè un artista CREA, è ancora piu grave il plagio. copiando uno spettacolo (ke come avete ben detto non è solo routine, ma anke coreografie, musike, costumi, scenografie...) si viene meno al ruolo di creatori e quindi di artisti. Riprodurre il lavoro di un altra persona e farlo passare x proprio è molto comune nella giocoleria... sicuramente però non sarà mai come vedere uno spettacolo interpretato dall'artista ke l'ha concepito.
sarebbe come se io mi facessi passare x cantautore, cantando canzoni di De Andrè. Nn trasmetterei le stesse emozioni. Nn avrebbe senso in linea teorica.

sid
con un obiettivo.
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170200

  • Geppo
  • Avatar di Geppo
  • OFFLINE
  • Amministratore
  • Messaggi: 1897
  • Ringraziamenti ricevuti 22
  • Karma: 5
Si, il paragone con la scena musicale credo abbia troppe differenze.
Un musicista che fa cover, non è un artista. Se le fa bene è un bravo musicista e cantante, ma non artista. Potrebbe essere definito artista se per artista si intende colui che fa di lavoro qualcos ache abbia a che fare con le arti.

Aggiungo anche che una cover band PAGA i diritti siae all'artista di cui replica le canzoni.
Se non paga i diritti si configura il reato di plagio sia per la canzone intera che per spezzoni musicali (superiori alle 7 battute se non sbaglio).

C'e' nella giocoleria poi una sorta di legame artistico tra i trick.
Spesso, ci si trova con dei trick che tra di loro si sposano naturalmente, nel senso che sono quelli che permettono di dare piu' aronia al movimento e quindivengono da piu' persone messi nella stessa sequenza all'interno del loro numero.
Alla fine il plagio è un reato, fare proprio un qualcosa di artistico che non lo è.
Ma chi puo' stabilire che una determinata sequenza di trick sia di un certo giocolierie solo perchè è piu' famoso magari dello sfigato che per primo l'ha fatto?
Il bello dell'ARTE della giocoleria è anche che magari una stessa routine con gli stessi trick e con gli stessi movimenti puo' trasmettere diverse emozioni anche a seconda della musica di sottofondo o dell'artista che la esegue.
...ma ciao!
Geppo!
P.S. Bad!! Tu e le tue cacchio di regole sulla firma!
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.

il plagio 14 Anni 1 Mese fa #170202

  • Shay
  • Avatar di Shay
  • OFFLINE
  • Platinum Boarder
  • Messaggi: 1278
  • Ringraziamenti ricevuti 4
  • Karma: 1
Secondo me va benissimo ispirarsi a qualcuno, come trick, come stile, come postura o quel che vuoi, xo l'importante che uno non si fermi li, cioè, continui una sua evoluzione/crescita personale... Anch'io mi ispiro a Bramson, Kiss, Brunn, Rastelli etc, sikuramente non farò mai un numero come loro (anche xke la differenza tecnica è abbissale), xo si vede q prendo spunto da loro, x poi provare a modificarli a mio piacimento...

Dal mio personale punto d vista, x creare qualcosa prima devi sapere le cose che sono state già fatte... tanto è stato quasi tutto fatto, tecnicamente parlando! Ormai l'artista si deve sbattere x creare un background un personaggio o cmq un idea diversa, se no qualsiasi cosa può essere definita "plagio"...ma anche li, sikuramente ognuno si è ispirato a qualcos'altro, credo che proprio pooooooka pooooooooooka gente non abbiam mai preso spunto da nulla, ma credo anche che sia impossibile, xke tanto una persona da quando è piccola cresce continuamente da influenze esterne... e qui anche...

Spero di essere stato abb chiaro : D
Peace
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
  • Pagina:
  • 1
  • 2
  • 3
Tempo creazione pagina: 0.792 secondi
Powered by Forum Kunena