playjuggling

workshop trampoli

Tra Terra e Cielo. Stage intensivo auto-costruzione e utilizzo trampoli per principianti dal 20 al 27 ottobre 2016 termine iscrizioni: 6 ott.'16. Primo incontro organizzativo: dom 16 ott. Ore 11:30, durante il Mercato Contadino Terra-Terra tutto al C.S.O.A. Forte Prenestino. A cura di Claudia Sorrentino. Il laboratorio ha come fine principale quello di trasmettervi le basi dell'arte dei trampoli: la loro costruzione e il loro utilizzo. Nella prima fase, contemporaneamente alla costruzione, si prevede una parte dedicata al lavoro fisico a terra che ci aiuterà a prepararci per la salita. Il nostro obbiettivo principale sarà quello di acquisire un grado sufficiente di sicurezza che vi permetterà di continuare autonomamente il vostro cammino da trampoliere/a. Cercheremo di farlo nella massima tranquillità, rispettando i tempi di ognuno, attraverso esercizi tecnici e momenti più ludici. Tecnicamente affronteremo: le salite e le discese, le camminate, le formazioni, i cambi di direzione, danze in coppia e in gruppo, creazione di dinamiche di movimento originali da parte di ogni partecipante.

Note sull' auto-costruzione:

Prima di tutto chi dovesse già avere un paio di trampoli non è tenuto ad esserci negli orari dedicati alla costruzione e ovviamente risparmierà i soldi del materiale. In ogni caso, vi chiedo comunque di portarmeli a far vedere prima della salita, per assicurarmi che vadano bene.

Per chi non li ha:

Il modello di trampoli che vi aiuterò a costruire è un modello che sono anni che utilizzo e che ritengo validissimo per iniziare; è in legno e cuoio da 80/90 cm.

Costi materiale:

legno: 30 euro
cuoio: 20 euro
fibbie: 10 euro
ribattini: 5 euro
viti-bulloni-rondelle-farfalle: 5 euro
2 tappini di gomma: 7 euro
gommapiuma
colla vinilica
bostik
fletting
totale: 77/80 euro

Note sul costo dei materiali:
- fino a ottobre si potrebbero avere dei leggeri sbalzi di prezzi(in su perché i prezzi possono lievemente aumentare, in giù perché magari saremo in tanti a prendere il materiale e ci faranno un mega-sconto!!)
- chi volesse risparmiare potrebbe usare al posto del cuoio nuovo delle cinture buone di vero cuoio, alte dai 4 cm in su; se le fibbie delle cinture sono buone risparmierebbe anche i soldi di quelle nuove.

Equipaggiamento(cioè roba che dovete portare):

- scarpe da ginnastica o da trekking(vanno benissimo quelle della Quechua di Decatlon da 15 euro, se no, per chi sta a Roma, l'usato di Porta Portese e via Sagno riserva sempre grandi occasioni a 5 euri!!!); è indifferente se alte sotto o sopra la caviglia, come vi sentite più comodi, l'importante è che non abbiano la suola fina, ma bella spessa e resistente; dobbiamo avvitarle sopra i trampoli.
- Almeno un paio di ginocchiere da pallavolo a testa(da Decatlhon 8-10 euro). Chi ne possiede 2 paia sta a posto. Chi giustamente vuole risparmiare deve portare o un' asciugamani o una felpa vecchie da poter rompere.
- Un pezzo di stoffa di cotone(100x40cm o 2 pezzi da 50x20cm) per ricoprire la gommapiuma dei trampoli.
-Un pennello da 3-4cm

Possibili Sviluppi del progetto:

Se il gruppo è ben motivato, io sono disponibile a continuarvi a seguire nel vostro percorso di consolidamento della sicurezza e della tecnica con degli incontri sporadici gratuiti da decidere con voi. Auspico sempre, quando insegno, la nascita di Nuove Brigate Trampoli!! Unirsi è sempre il miglior modo di continuare a praticare l'Arte, senza metterla da parte!!!

Data la mia esperienza di trampoliera-teatrante professionista e attivista culturale mi piacerebbe anche passarvi quanta più conoscenza possibile sul mestiere del trampoliere e sui trampoli come palcoscenico trasportabile al servizio delle lotte sociali.

Orario:

giov.20 e ven.21
-10:30-13:30 riscaldamento e preparazione fisica
-pranzo
-15-19 laboratorio di auto-costruzione

sab.22
-10:30-13:30 lab. Auto-cotruzione
-pranzo
-15-19 salita trampoli

dom.23
12-16 trampoli

lun.24, mart.25, merc.26
-11-13 trampoli
-spuntino leggero
-14-15:30 trampoli

giov.27
-11-15 trampoli
-17 dimostrazione fine corso, aperitivo, fiesta!!!

ven.28 o sab 29 o dom 30(da decidere insieme)
Se il gruppo è disponibile e il tempo lo permette, mi piacerebbe invitarvi a fare tutti insieme una piccolissima trasferta sulla spiaggia!!! Con i trampoli ovviamente! Per salutarci!!

Spazi

Gli spazi che ci ospiteranno saranno la sala del Teatro Forte, il gazebone all'esterno del Teatro, il parco....il mondo!

Altre info:

Se venite da fuori Roma e avete bisogno di ospitalità, ci si può organizzare!

Costo dello Stage:
100 euro +costo del materiale

Partecipanti:
min. 6 max 12

Prenotazione obbligatoria(entro il 6 ott.'16)

Info e iscrizioni:
Per qualsiasi domanda, chiarimento, dubbio.... contattatemi!
Claudia 345 0189993
fb Clav Da
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Intanto un po' d'info su chi sono:

Bio
Claudia Sorrentino
Nasce nel 1981 a Ostia Lido da una famiglia d'artigiani. Asseconda la sua passione per la scena e per i costumi sin da piccola entrando a lavorare nel circuito del teatro amatoriale di Roma mettendo in scena Jonesco, De Filippo, Scarpetta e Shakespeare. Per quanto riguarda il suo personale teatro lo inizia a mettere in scena ovunque: la camera da pranzo, intorno al fuoco, il teatro della Parrocchia, la strada.... Il suo primo insegnante di Teatro, nel professionale dove studia, è il comico Alberto Farina. Adolescente vince una borsa di studio di un anno alla S.A.S.(Scuola d'Arte Scenica) di Ostia diretta da Paolo Perelli. Frequenta il D.AM.S. di Roma giusto il tempo di dare gli esami di cinema, teatro, danza e scoprire che il resto poco le interessava soprattutto perché all'epoca non esisteva alcun tipo di laboratorio pratico. Va quindi a studiare per tre anni all'Accademia Internazionale di Teatro “Circo a Vapore” di Roma, si diploma prima come attrice e poi come aiuto-regista. Approfondisce: il Teatro Gestuale con Isaac Alvarez; Mimo e pantomima con Emmanuel Lavallèe; Il Clown con Vladimir Olshanski, Jango Edwards, Leo Bassi, Piero Partigianoni ed Emanuele Avallone; Lavora con la Compagnia del Teatro Instabile di Aosta con cui mette in scena “Vetri Rotti”, spettacolo gestuale di strada e “Silenzi”, opera buffonesca sulla guerra. Studia Scenografia in Movimento e Drammaturgia dell’Attore con Didier Gallot-Lavallèe (Royal De Lux) con cui mette in scena “Viaggi”, spettacolo di teatro Open Air. Impara l'arte dei Trampoli da Catia Castagna(Allegra Banderuola-Teatro del Lido) e approfondisce con Donald Kitt (Odin Teatret); Cura la messa in scena di “Cattedrali di Spreco” spettacolo sulla speculazione edilizia romana. Approfondisce lo studio della Commedia dell'Arte con Vania Castelfranchi, Gabriele Guarino e Claudio De Maglio. Con Giulia Falchi impara a fare le maschere in cuoio. Inizia un percorso di ricerca teatrale ed antropologica sulle maschere(neutre, larvali, espressive, sociali...) e insieme a Fabio Pecchioli, artigiano e scenografo, inizia a creare I primi calchi. Con Elisa Spanò lavora sui Giganti mettendo insieme Commedia dell'Arte e Trampoli in legno in “Donna Bernarda, Donna Camilla e la Dichiarazione”. E' Artista di Strada e, con Andrea Papa, mescola Giocoleria, Clown ed Equilibrismo nel “The Show Must Go On”, spettacolo parodico sul mondo della giocoleria classica. È co-fondatrice dell'esperienza del Teatro De MeRode con cui mette in scena cabaret, organizza momenti di formazione e scambio di saperi, iniziative artistiche su temi sociali, eventi e baratti culturali. Nel 2009 da vita, insieme a tutta la rete territoriale, alla prima edizione del Carnevale Antirazzista del Municipio VIII. È co-fondatrice della Compagnia Valdrada-Teatro con cui mette in scena “Tu, Uomo!”, spettacolo di satira sul mondo del lavoro; “Buromachìa”, estratto di “Tu, Uomo!”, che vince il primo premio alla Rassegna Short del Teatro dei Satiri di Roma; “Baccanti”, adattamento buffonesco dell'opera euripidea, interpretando il ruolo di Penteo, con il quale nel 2010 vince il premio come migliore attrice nell'ambito del concorso “Di Scena a Fasano”(dalle motivazioni della Giuria:«C. S. ha raccontato in modo credibile l'eroe tragico Penteo tratteggiato con naturalezza e misura in una continua altalena di registri interpretativi»), e “MXM” farsa ispirata all'ultimo testo attribuito a W.Shakespeare “Double Falsehood”. Da due anni ha iniziato una ricerca sul Clown Civile con il Trio Disage con cui mette in scena “E'-Qui-Italia?” spettacolo clown sulla precarietà. E' Clov nei suoi soli di clown teatrale. Fonda e anima la Clown Army di Roma, collettivo di clown anti-militaristi. Da anni insegna teatro ad adulti e bambini nelle scuole pubbliche romane e alla Big Up-Scuola di Circo di Roma. Dopo svariati anni continua a trovare estremamente strano parlare di se in terza persona!!