playjuggling

Chicca tutta per voi… Ovvero una super guida di mangiafuoco e sputafuoco. Speditaci da
Goga!

PREMESSA:
Le informazioni sono prese dall’inglese, quindi è molto… difficile capire alcuni termini;
quando qlcs non è chiaro è seguito da dei ?????. Ah, dimenticavo, se siete pazzi almeno
quanto me da provare questi numeri, la responsabilità è vostra, solo vostra,
semplicemente vostra.

Sicurezza:
Mai inalare;
Mai operare ubriachi o fumati;
Evita di operare col vento;
Fai pratica a torce spente;
Attento ai capelli;
Non vestirti con fibre sintetiche;
Non tenere un accendino vicino dopo aver acceso le torce;
Tieni con te un piccolo estintore e uno straccio umido;

Immagino che queste regole verranno palesemente ignorate; fate come volete, sono solo
cavoli vostri…

Combustibili:
Molti combustibili vengono usati per mangiare il fuoco. Sono TUTTI tossici e hanno rischi
per la salute, alcuni più, altri meno. Qui sotto sono elencati i più comuni liquidi:
Cherosene (olio di paraffina);
Olio per lampade o candele (petrolio bianco);
Combustibile Coleman (???)(Nafta con altri additivi);
Liquido per accendere la carbonella (????) ( Misto di nafta e cherosene);
Liquido infiammabile (Rosonol
TM
o Zippo
TM
. Nafta con vari additivi);
Gasolio;
Benzene;
Alcol: Metanolo, alcool isopropile (???), alcool denaturato e etanolo. L’isopropile e il
Metanolo sono velenosi. Anche l’alcool denaturato è pericoloso. L’etanolo, cioè l’alcool da
liquore è stato usato, ma potrebbe portarti all’intossicazione, cioè a una sbronza micidiale.
Pyrofluid o acqua infuocata: costano un pacco ma ne vale la pena…
NON USARE ASSOLUTAMENTE E PER NESSUN MOTIVO COMBUSTIBILI
CONTENENTI PIOMBO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Altri combustibili in polvere e scarsamente dannosi sono:
Polvere di licopodio;
Polvere di cacao;
Polvere di crema pasticcera;
Questi combustibili non sono dannosi, ma producono una fiamma minore rispetto ai liquidi.
Possono essere sputati attraverso un tubo (altrimenti bisogna sputare sino ad avere la
gola secca…). Per tenere i combustibili si sconsiglia di usare contenitori di vetro.
TORCE:
Ecco un breve (ma sicuro) metodo di costruzione di una torcia piccola ed economica, e (x
esperienza personale) è ottima per mangiare e sputare il fuoco.

Oggetti;
1)Bastone d’acciaio di 3 mm di diametro e lungo 35,5 centimetri. L’ideale è avere una
parte a vite per evitare che lo stoppino o il kevlar scivoli. Anche un bastone
completamente a vite è accettabile.
2)Uno stoppino di kevlar, possibilmente senza fili metallici inseriti (i fili diventano bollenti):
lo trovi dai venditori di oggetti per giocoleria (città del sole per noi bergamaschi). Anche il
filo di kevlar può essere usato; deve essere lungo almeno 101,60 centimetri . Ultima
chance uno stoppino piatto intrecciato largo 5,08 centimetri e lungo dai 22,86 ai 30,48
centimetri.
Costruzione;
Se usi il filo usa questo sistema per fissarlo:

1

EEEEE iniziamo subito con le chicche:
FUOCO SULLE MANI:
Fuoco sulle mani:
Effetto: il fuoco brucia sulla mano senza la torcia.
Metti la torcia sulla mano facendo depositare del combustibile: togli la mano. Se le mani ti
diventano rosse e inizi a sentire dolore, smetti di praticare!! (L’esercizio ripetuto può
causare ustioni di primo e secondo grado!!). Ricordati di tenere uno straccio umido vicino.
Una torcia ben imbevuta rende l’esecuzione più facile: una torcia fradicia lo rende
pericoloso. X esperienza personale vi dico che non è affatto facile…

Estinguere il fuoco con una mano:
Effetto: mettendo la mano sulla torcia questa si spegne.
Metti cautamente la torcia al centro del palmo della tua mano: quindi chiudi la mano
stringendo il pugno attorno ad essa. Una volta che sei sicuro di aver spento il fuoco, togli
la mano. Tieni la torcia inclinata verso l’alto, NON ORIZZONTALMENTE: è più facile
spegnere se le fiamme vanno verso l’alto. Se apri la mano prima di aver spento il fuoco, il
combustibile sul palmo inizia a bruciare.

Trasferimento di fiamma:
Effetto: il figonzo che fa il number piazza la torcia al centro della mano, la toglie, e
magicamente ne accende un’altra.
Metti le torce (come se fossero due clave) a ‘V’ nella mano: quindi con quella più in basso
fai il “fuoco sulle mani