playjuggling

Giocoleria-Matera

MATERA - Il circo e la sua magia. Un mondo tanto affascinante che nell'immaginario collettivo, con quel tendone colorato che ne è l'icona, e il luogo dove va in scena il più grande spettacolo del mondo. Il fascino del circo cattura grandi e piccini, con i trapezisti che incarnano il sogno di volare, i giocolieri che incantano con la loro abilità e velocità nell'eseguire i loro numeri, i clown che sono le figure più trasversali e ricche di significati fra tutti i protagonisti che scendono nella pista circolare. Le arti circensi, però, nel tempo hanno subito una evoluzione divenendo un genere multimediale e interdisciplinare, mescolando spesso teatro e danza.

In città, ormai da alcuni anni, c'è chi lavora per diffondere non solo la cultura ma anche la pratica delle arti circensi. È la Scuola di Circo dell'associazione "Il Girotondo", il cui direttore artistico è Nicola Scoditti, che ha studiato prima danza e teatro prima di approfondire la conoscenza delle varie discipline circensi.
«L'idea della scuola di circo – spiega – nasce dalla mia esperienza nell'organizzazione dell'Ostuni Buskers Festival. Per questo motivo, ho pensato di inserire degli stage sull'arte circense per consentire ai ragazzi di avvicinarsi a queste discipline. Vedendo l'interesse che hanno suscitato, a quel punto ho deciso di portare avanti un discorso appropriato sulle discipline circensi inserendole nei nostri corsi di teatro e danza, secondo la tendenza del nuovo circo che prevede una costruzione e messa in scena dei numeri con una maggiore attenzione alla drammatizzazione. Ci tenevo molto perché io avevo dovuto allontanarmi dalla mia città per rincorrere i miei sogni. Il mio desiderio, quindi, era quello di dare ai bambini materani, ma non solo a loro, la possibilità di sperimentate questa esperienza per divertimento o per passione. Abbiamo dovuto scontrarci con la "chiusura" degli adulti. Ma abbiamo tenuto duro, rischiando sempre di dover chiudere la nostra esperienza. Ultimamente, però, grandi e piccoli bambini stanno praticando e sostenendo la nostra attività e, anche se restiamo fuori dei soliti noti ed obsoleti giri, siamo soddisfatti e fieri dei nostri allievi».

Tra i docenti della scuola de "Il Girotondo" c'è Michele Nicastro, un artista con le ali, perchè è uno specialista del trapezio fisso. «Insegno anche tutta l'acrobatica aerea – spiega – che comprende quella gamma di attrezzi che permette di lavorare in aria, come ad esempio i tessuti e i cerchi aerei. Lavoro con bambini dai 3 ai 16 anni».
Qual è stata la carriera che l'ha portato a essere trapezista? «La mia formazione artistica è avvenuta con la compagnia di acrobatica aerea che si chiama "I Sinakt"– spiega –. Alle spalle. però, ho lunghi anni di pratica della ginnastica artistica a Civitavecchia, ed ho fatto anche arti marziali, ma ho sempre nutrito la passione per il circo e in particolare l'acrobatica aerea».

A Matera, Scoditti ha voluto fortemente che partisse l'attività soprattutto pensando ai bambini. E i risultati si iniziano a vedere. Sono circa 30 i giovani allievi che seguono le lezioni, un numero importante se pensiamo che spesso c'è un pregiudizio all'inizio sull'arte circense. Ma poi i genitori vedono che i loro piccoli non sono mai annoiati perché passano dagli esercizi di equilibrio sul filo alla giocoleria, imparano la clowneria e si cimentano con il trapezio in piena sicurezza. Noi abbiamo fatto, poi, una scelta precisa di non utilizzare il fuoco nella giocoleria luminosa e non usare animali selvatici e quindi si praticano alcuni numeri solo con animali da cortile. Ogni bimbo, poi, trova la sua strada. Sono quasi tutti di Matera, ma seguono i corsi anche alcuni che provengono da Irsina e Accettura».

I corsi de "Il Girotondo" si tengono nel centro sportivo "Kwoon Tao Tai Chi Chuan" di Giovanni Laperchia, al rione Cappuccini. Alcuni allenamenti e il saggio di fine anno degli allievi si svolgono nella palestra dello stadio "XXI Settemb re ". Durante i corsi diversi noti artisti circensi svolgono degli stage. Per contattare i referenti della scuola di circo, il numero è 333.7293177.

di ENZO FONTANAROSA - Fonte: http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/